INIZIANDO HA CAPIRE COSA SONO:

Una cosa naturale e molto diffusa sono questi dolori come : Cefalee, crampi all’ addome, dolore alla schiena e alle gambe, stanchezza, nausea, senso di costipazione costante, sbalzi d’umore: tutti questi disturbi sono conosciuti dalle nostri lettrici come dolori mestruali.

Anche se l’intensità può variare in base alla sensibilità della persona, questo disturbo accompagna la vita di tutte le donne sino alla menopausa, ma con piccoli accorgimenti oggi è possibile alleviarne le sofferenze della maggior parte del nostro pubblico femminile, almeno in questo modo spero di fare una cosa gradita anche per gli uomini che stanno al loro fianco, che per lo meno staranno più sereni.



//

dolori mestrualiVEDIAMO INSIEME COSA EVITARE PER UNA BUONA SALUTE

1) LATTICINI – Questi alimenti interferiscono sull’ equilibrio del Calcio che, a sua volta, influenza l’equilibrio del magnesio. Se si evita un consumo eccessivo di questi alimenti si può influisce positivamente sui dolori mestruali, fino al punto di alleviarli in maniera graduale nei casi più gravi ed eliminandoli nei casi più lievi.

2) GLI ZUCCHERI – Come molti di noi già sanno questo alimento va scelto con molta attenzione perché un eccesso di questo alimento può peggiorare, come anche un’alimentazione ricca di carboidrati raffinati (per esempio pane e pasta “bianchi”) è sconsigliata perché favorisce un aumento dell’insulina che a sua volta influisce sugli Eicosanoidi, di cui fanno parte le Prostaglandine, sostanze coinvolte in questo disturbo. Sono invece consigliati i cereali integrali e la frutta.

3)  I GRASSI – Vanno evitati i grassi animali e quelli vegetali idrogenati presenti soprattutto nella Margarina, nei prodotti da forno e nei dolci industriali. Va limitato il consumo di carni rosse e di tuorli d’uovo perché molto ricchi di Acido Arachidonico che innalza il valore degli Eicosanoidi e acutizza i dolori mestruali nei soggetti sensibili. Il pesce, specialmente quello azzurro, è invece particolarmente consigliato perché ricco di Omega- 3, acidi grassi che hanno la capacità di ridurre l’intensità dei crampi mestruali.

4) CAFFÈ, ALCOOL E SIGARETTE – Come molti di noi già sanno che in molte circostanze è meglio evitarli, perché riducono l’assorbimento del Magnesio e aumentano l’intensità del dolore. Anche il fumo ha lo stesso effetto.

5) CIBO TROPPO SALATO – Se il cibo è troppo ricco di sodio aumenta la ritenzione idrica, Questa è una delle cause dei dolori mestruali. Durante le mestruazioni la dieta dovrebbe quindi essere iposodica. Proprio per questo motivo è importante anche bere molto preferendo acque ad azione diuretica.

 

ALIMENTI CHE DOBBIAMO MANGIARE

1) ACQUA – Mantenere il corpo sempre idratato e una ottima cosa, perché si evita la redenzione idrica e di conseguenza il gonfiore addominale, almeno 10 bicchieri di acqua al giorno, da preferire l’acqua calda o tiepida che aumenta il flusso del sangue alla pelle, oppure mangiare cibi ricchi di acqua o che aiutano l’idratazione come ad esempio : Anguria, Lattuga, Sedano, Fragole e Cetrioli.

2) RISO INTEGRALE, OLIO EXTRA VERGINE E PESCE AZZURRO – Molto ricco di vitamina B6 (aiuta ha ridurre il gonfiore addominale)

3) MANDRLE, NOCI E SEMI DI ZUCCA – Contengono Magnese che (aiuta a combattere i crampi).

4) OLIO DI OLIVA E BROCCOLI – Ricchi di vitamina E

5) VERDURE A FOGLIA VERDE, PESCE, POLLO, CANNELLA E PAPAYA – I quali contengono Ferro e quindi (aiutano ha integrare quello perso durante il ciclo)

6) ZENZERO – Questo alimento ha la capacità di alleviare i dolori mestruali.

7) SALMONE, TONNO E SGOMBRO, SUCCO DI ARANCIA, LATTE DI SOJA E CEREALI – Grazie all’apporto giusto di vitamina D e possibile alleviare i dolori mestruali.

ALCUNI CONSIGLI UTILI

fare corsa al tramontoFARE ATTIVITÀ FISICA – Come molti di noi già sanno fare attività fisica fa bene ha molte cose per il nostro corpo, ma quello che molti non sanno è che può giovare anche al ciclo mestruale, dato che ciò aiuta nella distensione muscolare evitando così i crampi addominali dato che aiuta la contrazione ed il rilassamento dei  muscoli addominali, gambe e schiena, c’è da ricordare che comunque con il senso di stanchezza non è facile dedicarsi ad una buona attività fisica, ma è importante farlo per stare meglio.anche una buona e lunga camminata all’aria aperta e rigenerante per stare bene.

FARE MASSAGGI – Se proprio non vi va di uscire per fare un po’ di movimento o il dolore è troppo acuto da costringervi a letto, e un ottimo rimedio praticate dei massaggi circolari con la punta delle dita attorno al basso ventre, tenendo le gambe sollevate per alcuni minuti oppure sdraiatevi su un fianco rannicchiando le gambe in posizione fetale.

FARE IMPACCHI CALDI – Applicare impacchi caldi al basso addome o sulla parte inferiore della schiena può aiutare a rilassare i muscoli che si contraggono vicino all’utero, e che causano la gran parte dei dolori mestruali. Per trovare un po’ di conforto, puoi utilizzare una bottiglia di acqua normale o un thermos pieno d’acqua calda, oppure puoi fare impacchi caldi o comprare un cuscinetto riscaldante. L’importante è fare un’applicazione di 5-10 minuti due volte al giorno sulle zone del corpo precedentemente segnalate per avere degli effeti sicuramente benefici.