COSA SONO GLI OMEGA 3: Questi favolosi Omega 3 sono i cosi detti acidi grassi appartenenti al gruppo dei “Grassi Buoni”.

UN PIZZICO DI STORIA : Negli anni ’70 fu effettuato uno studio sugli Inuit, una popolazione nativa della Groenlandia, alcuni ricercatori hanno osservato che benché l’alimentazione di questa popolazione fosse molto ricca di grassi, gli Inuit avevano un cuore più sano e oltre a questo anche una salute migliore degli altri europei. Quindi qual è stata la scoperta? I grassi presenti nella dieta degli Inuit provenivano principalmente da balene, foche, salmoni e altri animali marini, tutti ricchi di acidi grassi Omega-3.

Gli acidi grassi polinsaturi Omega-3 EPA e DHA sono importanti da sempre per l’organismo e aiutano positivamente a mantenere una normale funzionalità cardiaca e non solo, una buona quantità di questi acidi aiutano:

ha liberare i vasi capillari con la conseguenza di mantenere sani gli organi interni, grazie ad un buon afflusso di sangue negli organi sia interni che esterni, in primo luogo ne giovano sicuramente i Capelli, le Unghie, gli Organi Genitali, il Cuore, Pelle (protegge dai raggi UV), il Cervello(Per quanto riguarda le connessioni tra i vari emisferi e la memoria sia a lungo che corto termine.



//

Oltre a ciò è ottima anche per diminuire le infiammazioni a livello osseo e non solo, con la risultante che in questo modo aumenta lo stato di salute e di difese immunitarie.

dha ala epaI 3 TIPI PIÙ CONOSCIUTI DI OMEGA 3 SONO : EPA, DHA e ALA cerchiamo adesso di capire che significano queste abbreviazioni, EPA(Acido Eicosapantenoico), DHA(Acido Docosaesaenoico), ALA(Acido Alfa Linoleico), i primi 2 sono acidi grassi Omega-3 a catena lunga presente nel pesce, alghe e krill delle acque fredde. Essi infatti aiutano al corretto funzionamento del cuore ed ha mantenere nei livelli normali la pressione sanguigna, oltre che hai livelli dei trigliceridi nel sangue. Il terzo invece è un acido grasso Omega-3 a catena lunga, esso è il precursore degli acidi grassi Omega-3 EPA e DHA.

 

I BENEFICI DEGLI OMEGA 3 :

corpo liberoFavoriscono la diminuzione dei trigliceridi e del colesterolo cattivo LDL, aumentando così quello buono LDL.

Aiutano nella prevenzione di patologie degenerative, specialmente quelle cardiache e mantiene pulite le pareti dei vasi sanguigni, specialmente dalla formazione di placche artereosclerotiche.

Aiutano nella prevenzione e cura della pressione alta e favorisce una pressione cardiaca equilibrata,  mantenendo così una ottima funzionalità cardiaca.

Evitano gli sbalzi di umore, attraverso una migliore connessione tra le sinapse e le cellule celebrali aiuta un ha migliorare l’equilibri mentale ed oltre ha questo anche la memoria.

Aiutano l’eliminazione dei grassi, esso infatti aiuta alla produzione di Leptina un’ormone che diminuisce l’appetito, mentre dal’altra migliora e ristabilisce il metabolismo.

Proteggono la pelle,  rallentando il processo di invecchiamento, attraverso la protezione dai raggi UV oltre che evitare la secchezza nella pelle dandole la giusta idratazione.

Diminuiscono il rischio di Eczemi, Dermatiti e Irritazioni, grazie al buona idratazione cellulare si possono evitare le escoreazioni in generale.

Prevenzioni di Artriti e dolori Articolari, grazie alla sua azione antinfiammatoria infatti ha la capacità di prevenire o rallentare la progressione del’osteoartrosi, dato che ha la capacità di ridurre la degenerazione del collagene nelle cartilagini, classico segno di una precoce osteoartrite.

Aiutano nella Gravidanza, sicuramente questo non è molto risaputo è quindi importante sapere che questa sostanza aiuta lo sviluppo del cervello e del sistema nervoso del nascituro, ecco perché le donne incinta devono assolutamente consumare più omega 3 rispetto quelle che non lo sono.

 

stanchezzaI SINTOMI DELLA MANCANZA DI OMEGA 3 : Stanchezza, Pelle Secca, Cattiva Circolazione, Sbalzi D’umore, Problemi di Memoria.

QUALI SONO I MIGLIORI ALIMENTI : Noci, Sardine, Salmone, Tofu, Soia, Gamberi, Semi di Lino, Semi di Chia, Canapa, Uova, Sgombro, Olio di oliva e Avocado.

QUANDO PRENDERLI : È importante sapere che ci sono dei momenti dove comunque c’è una migliore assimilazione di questa sostanza in questo caso è sicuramente verso la fine dei pasti, insieme ad altri alimenti viene assorbita con più facilità dal nostro intestino.